jump to navigation

silenzio stampa aprile 21, 2010

Posted by pagineonlife in società.
Tags: , , , , , ,
add a comment

“Ora che la verità ha costantemente il bavaglio, gli occhi servono più di prima per vedere e raccontare. Il mestiere del giornalista non è finito, anzi, è ai suoi albori. Però bisogna farlo con amore, non per guadagnare soldi. È una missione, un’arte” (Tiziano Terzani – 8/03/2002 – durante un incontro a Roma all’associazione culturale Rialto Sant’Ambrogio).

Mi sono appena letto lo studio del “Project for Excellence in Journalism” compiuto nella zona di Baltimora (Usa). Lo studio rivela che, nonostante l’ ampiezza del nuovo ecosistema giornalistico, l’ 83% dei servizi dei media di Baltimora sono ‘’sostanzialmente ripetitivi e non trasmettono nuove informazioni’’ e che per la stragrande maggioranza le novità vengono riprese dai vecchi media, soprattutto i grandi giornali. Ho provato ad adattare lo studio alla realtà italiana. Non credo che sia diverso (tranne piccole e care eccezioni come “il manifesto” ). Anzi credo che sia peggio e che andrà ancora peggio. Del resto, come durante il fascismo c’era la censura, oggi in Italia c’è il Ddl sulle intercettazioni. Chiamiamolo decreto anti D’Addario, chiamiamolo giro di vite contro i fuori onda o le riprese pirata, di fatto ecco servito il silenzio stampa.