jump to navigation

salotti incredibili settembre 15, 2009

Posted by pagineonlife in società.
Tags: , , , , ,
add a comment

vespe, vesponi e calabroni,
nel salotto troneggia berlusconi
di aquila e di tanto altro si è straparlato
ma ai campi “confortevoli” mi sono fermato
e quando ai profughi anche le “bibite hanno servito”
mi sono alzato e la corrente della Tv ho per sempre disinserito

e buona notte

dal blog di Antonio Di Pietro: “Signor Vespa, ritengo che sia lei a doversi scusare per l’utilizzo che fa del servizio pubblico come veicolo di promozione degli interessi privati di Silvio Berlusconi”

Annunci

a proposito di vespe ottobre 31, 2008

Posted by pagineonlife in società.
Tags: , , , , ,
2 comments

Un grazie alla partigiana Dilala Girarducci. L’applauso del pubblico, partito quando ha detto che “tutte le morti sono uguali ma c’è chi è  morto dalla parte giusta e chi no”, ieri notte  mi ha mandato a letto un po’ più sereno. Non è stato affatto piacevole ascoltare le domande agli ospiti fatte dal solito Vespa che con lo stile ben collaudato tipo plastico di Cogne e con l’aiuto di Pansa, del libro e ora film “Il sangue dei vinti” e ben supportato dall’articolo apparso alcune settimane fa sul Riformista (“ecco il volantino che condannò Sant’Anna”) cercava di dimostrare che i partigiani hanno compiuto nefandezze, che non erano amati dalla popolazione, che vanno equiparati coi i combattenti di Salò, che c’era il triangolo della morte…che ci sono anche le foibe. Grazie anche al sindaco di Sant’Anna Michele Silicati che alle domande insistenti “perché l’hanno fatto” alludendo al fatto che i partigiani avrebbero potuto evitare la strage se si fossero consegnati ai tedeschi o se avessero favorito o meno lo sfollamento da Sant’Anna, ha detto chiaro e tondo: “operazione pianificata, una strage preparata dai nazisti, la tesi della vendetta per il mancato sfollamento è stata demolita nel processo”. E grazie allo storico professor  Villari il quale ha ricordato che la storia serve per trasmettere verità, tutto il contrario dei raccontini senza fondamento morale dei vari Pansa di turno. Perché al di là delle pagine nere del nostro passato la verità resta una: le stragi come quella di Sant’Anna di Stazzema ( 12 agosto ’44, 560 vittime) sono state compiute dai nazisti . Anzi  la verità è anche un’altra: l’Italia è libera grazie a chi ha fatto la Resistenza, grazie a persone come Dilala Girarducci.

Nb. Per chi avesse dei dubbi su che cosa servono Pansa, Vespa, il Riformista e company si legga i commenti, gli applausi, e la condanna dei partigiani che appaiono su tanti blog di destra ed estrema destra.