jump to navigation

il bosco di Gorra dicembre 12, 2008

Posted by pagineonlife in società.
Tags: , , , , , , , , , ,
3 comments

Keanu Reeves (Ultimatum alla terra): “Questo pianeta sta morendo, è la razza umana che lo sta uccidendo”.

Per un certo periodo, da bambino, ho abitato in una frazione di Gorra, un bel paese a pochi chilometri da Finale Ligure.  Io e i miei fratelli giocavamo a pallone in un campo improvvisato di terra battuta, due contro uno. Un campo comunque troppo grande per tre piccoli giocatori: ricordo che quando finalmente arrivavo nell’area della porta, sfinito dalla corsa, immancabilmente sbagliavo e mandavo la palla fuori. In agosto andavamo a funghi, in autunno a castagne, d’inverno mio padre metteva le trappole per gli uccelli. Allora si faceva. (altro…)

…che mangino briosce novembre 27, 2008

Posted by pagineonlife in società.
Tags: , , , , , , , ,
add a comment

 …io amo un partito capace di darci ordine all’interno e la pace all’estero; che protegga i laici ma anche la chiesa, che realizzi riforme, ma anche conservi le tradizioni, il passato e l’avvenire…la proprietà è un furto, ma vi sono tuttavia delle proprietà che dobbiamo riconoscere legittime…viva il re, viva la rivoluzione, viva sua santità…”. (Consalvo Uzeda, I vicerè)

Aumenti ai dirigenti, un milione per Bonolis in pole position per presentare il festival di Sanremo, privilegi e prebende agli uomini del principe e alla casta, spese folli per il palazzo tanto che il Quirinale costa quattro volte Bukingham Palace. Ultimo dato: mentre vent’anni fa la forbice tra dipendenti e dirigenti di imprese era di uno a 40 adesso lo scarto è passato da 1 a 400. Cose note e riportate su libri e giornali. E da giornali e tv oggi un’altra perla: la “nuova pensata” della coppia Sacconi-Brunetta, e cioè la social card, tipo tessera del pane, per i poverissimi che in cambio di un cappuccino al giorno si prende qualcosa di più importante che è la dignità. (altro…)

la mia america novembre 8, 2008

Posted by pagineonlife in società.
Tags: , , , , , , , , , , ,
1 comment so far

Se penso agli Stati Uniti, nella mia vita ci sono alcune date e alcuni avvenimenti importanti che mi hanno segnato e che ancora oggi ricordo con intensità. Date e avvenimenti che in alcuni casi mi hanno fatto amare l’America e in altri me l’hanno fatta odiare. Ad esempio me l’hanno fatta amare quando da piccolissimo leggevo i fumetti  che raccontavano di Superman (allora si chiamava Nembo Kid) o quando mio padre mi raccontava dei carichi di armi e cioccolata che venivano lanciati dagli aerei statunitensi per i partigiani. (altro…)

la protesta nelle scuole ottobre 27, 2008

Posted by pagineonlife in società.
Tags: , , , , , , , ,
add a comment

Nel lontano ’68 anche io ho occupato per alcuni giorni il liceo dove studiavo. Poi è arrivata la polizia…Allora si lottava contro il classismo (il 90 % degli alunni delle scuole elementari erano figli di lavoratori, ma solo il 10 per cento di questi si iscriveva all’Università), contro l’autoritarismo, per la democrazia nelle scuole, per il diritto allo studio, contro la guerra in Vietnam, per la pace. Quarant’anni dopo la storia sembra ripetersi. Guardo i ragazzi che occupano, ascolto i racconti di mia figlia di ritorno da un’assemblea…la vedo euforica. Un po’ come lo ero io tanti anni fa. Sull’Unità di oggi a pagina 4 una foto ritrae i manifestanti di Pisa che sfilano lungo l’Arno, tantissimi. Impossibile non vederli, impossibile non pensare. Usando ovviamente la testa. Cosa che in Italia non succede più: da una parte c’è la ministra Gelmini secondo la quale “è una protesta di pochi”, dall’altra c’è l’ex presidente Cossiga.

Mi scrive così il mio amico G. Zanetta: “Incredibile che un ex-presidente (di tutto) possa dichiarare queste cose e soprattutto possa chiamare in causa Enrico Berlinguer. Siamo all’applicazione della scuola di Chicago, le teorie che Friedman consigliò ai generali sud-americani ed in particolare  al generale Pinochet. Queste persone dovrebbero stare da un’altra parte, così tutti quelli inquisiti dal Golpe Borghese, alla P2, ai servizi deviati (1964, 1984 e 2004). Siamo all’istigazione del colpo di stato, meno male che siamo in Europa”.