jump to navigation

il terremoto in Abruzzo aprile 6, 2009

Posted by pagineonlife in società.
Tags: , , , , , , , ,
add a comment

Mi era già successo in altre occasioni e in altri posti. Di nuovo il terremoto mi ha svegliato e spaventato. E anche questa volta, oltre alla paura e all’angoscia, per un po’ di tempo mi è restata addosso una sensazione di precarietà e impotenza. Stessa sensazione sentita quella volta in Umbria nel ’97 dove ero stato mandato dal Messaggero. E ancora prima nel ’76 durante il terremoto del Friuli che provocò oltre 900 morti. Allora ero lì per  “Nord Est”, settimanale del Triveneto, settimanale di battaglia. Sfoglio le vecchie impolverate riviste che ho recuperato dall’ultimo scaffale della libreria. Ecco il numero che cercavo, in copertina una foto seppiata, militari e volontari tra le macerie, il titolo è Friûl. All’interno ci sono gli articoli del direttore Valentino Giacomin e dei vari Sergio Tazzer, Giuseppe Nicotri, Tono Galla, Roberto Bianchin, Curzio Pettenò, Giuseppe Gioia, Enrico Ferri e di tanti altri. Guardo le foto. Sono foto in bianco e nero, sono foto di un’altra Italia, Italia senza il Servizio di Protezione civile, senza vere strutture per l’emergenza.

Da allora sono passati 33 anni: oggi abbiamo i volontari con le mascherine, la protezione civile, i ricercatori, gli esperti al lavoro o in Tv, i giornalisti alla Cucuzza che cercano storie umane. (altro…)

Annunci