jump to navigation

il bosco di Gorra dicembre 12, 2008

Posted by pagineonlife in società.
Tags: , , , , , , , , , ,
trackback

Keanu Reeves (Ultimatum alla terra): “Questo pianeta sta morendo, è la razza umana che lo sta uccidendo”.

Per un certo periodo, da bambino, ho abitato in una frazione di Gorra, un bel paese a pochi chilometri da Finale Ligure.  Io e i miei fratelli giocavamo a pallone in un campo improvvisato di terra battuta, due contro uno. Un campo comunque troppo grande per tre piccoli giocatori: ricordo che quando finalmente arrivavo nell’area della porta, sfinito dalla corsa, immancabilmente sbagliavo e mandavo la palla fuori. In agosto andavamo a funghi, in autunno a castagne, d’inverno mio padre metteva le trappole per gli uccelli. Allora si faceva. Allora il rapporto con la natura era diverso. Su google map ho dato un’occhiata a quei luoghi, ma li avevo già rivisti una ventina d’anni fa. L’incanto e la magia non ci sono più. Il bosco, allora enorme, è praticamente scomparso; come pure, credo, non crescono più funghi, niente castagni, praticamente scomparso anche il nostro campo di calcio. Ricordo il frantoio con i dischi di paglia, la segheria, la signora Norma, il mio cane Pola, la scuola, mia madre che si preoccupava se la domenica non eravamo vestiti a festa. Sapori di una volta…e se avevo sete bevevo l’acqua del ruscello. Che non c’è più o se c’è è meglio non bere se non si vuole stare male: perché dentro c’è finito di tutto e di più, soprattutto veleni.

Oggi, una cinquantina d’anni dopo, in Valpescara, in tutt’altra parte di questo paese Italia, il mio sguardo incrocia una ciminiera a meno di due chilometri dal mio ufficio, in centro città: tutti i giorni (non la domenica perché la fabbrica è chiusa) la ciminiera spara in aria un fumo nero dentro, bianco fuori, da incubo, da morte. E l’acqua, la famosa acqua d’Abruzzo si è scoperto che è stata inquinata da ogni genere di prodotti di scarti industriali. Ed è di ieri la notizia della scoperta di una grandissima quantità di rifiuti pericolosi “truccati” per poter essere smaltiti in discariche della Puglia ed evadendo l’ecotassa: un traffico illecito, con soggetti coinvolti in almeno cinque regioni e guadagni fino a 3 milioni di euro. Per l’esattezza in tre anni sono stati gettati nell’ambiente rifiuti pericolosi per almeno 150.000 tonnellate, rifiuti contenenti sostanze cancerogene, tossiche e mutagene quali diossina, mercurio, cadmio, piombo, alcuni provenienti da industrie petrolchimiche siciliane. E intanto il fumo di quella ciminiera è tutti i giorni davanti ai miei occhi.

A proposito di clima,  Prestigiacomo dixit  (più o meno):  “…il problema sono i paesi in via di sviluppo che inquinano e non fanno nulla e ai quali bisogna imporre regole e vincoli… e i pannelli solari e le pale che noi costruiamo e installiamo nei loro paesi devono essere conteggiati come se fossero installati nel nostro”.

Annunci

Commenti»

1. chiara - luglio 16, 2009

ciao….molte cose invece a Gorra sono ritornate…l’acqua la si può bere ed è fresca,pulita e supercontrollata,grazie al lavoro degli alpini,la vecchia fontana di Valgelata,è tornata al suo splendore tra il castagneto meraviglioso,la segheria è scomparsa dando il posto al frantoio,che si è modernizzato per questioni igenico sanitarie,il campo sportivo è li,sempre li per i ragazzini,anche quello della chiesa oggi è più curato…
è ancora il paese dove se aspetti un bimbo,davanti alla porta ti trovi oggi 6 uova fresche,domani un pacco di caffè e poi ancora una bottiglia d’olio,è il paese dove la mia vicina di 96 anni prepara ancora le focacce per mio figlio che ne è ghiotto…io direi che è ancora un piccolo angolo incantato…

buone cose Chiara Caviglia

2. pagineonlife - luglio 16, 2009

grazie grazie della visita e delle belle notizie su gorra. i miei ricordi di bambino hanno il buon sapore della madaleine…davanti a me ho una vecchia foto mia madre (che ora non c’è più perché portata via dal tempo). La foto è stata scattata davanti alla porta di casa, la guardo spesso…
Ciao Chiara e ancora grazie

3. marilena - dicembre 7, 2009

ho letto per caso questa pagina??? mi puoi dire dove abitavi?? Forse ci conoscevamo.
Grazie


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: