jump to navigation

diversi destini settembre 28, 2008

Posted by pagineonlife in società.
add a comment

Con un colpo di pistola alla testa si è ucciso a Langen, in Assia, Karl Franz Tausch, il “boia di Bassano del Grappa”. E’ successo giovedì 25 alla vigilia dell’anniversario della strage del ’44. Il giorno prima Tausch, in una intervista apparsa sulla Frankfurter Rundschau aveva accusato la stampa italiana di avergli aizzato contro la gente del suo paese. Raccontava di essersi sentito respinto dai cittadini italiani che abitano a Langen, di avere subito un vero e proprio mobbing, addirittura di avere udito oggetti lanciati contro le serrande della sua abitazione. All’inizio di questa settimana gli sarebbero corsi dietro due ragazzini per dirgli: “Gioisci per venerdì prossimo”. Poveretto. Invece che uccidersi avrebbe potuto trasferirsi subito in Italia dove tanti dimenticano in fretta e poi travisano (vedi recentemente il sindaco di Roma e il portiere del Milan) e dove quasi certamente Claudio Marini, imprenditore, titolare di un’agenzia di pubblicità e spettacolo che da nove anni organizza “Star of Year”, l’avrebbe chiamato a presiedere il suo concorso di bellezza. Al posto del capitano delle Ss Erich Priebke, uno degli esecutori della strage delle Fosse Ardeatine, col quale era andata buca.

Annunci